(IN) Netweek

CORSICO

Coronavirus, un caso positivo a Trezzano Il sindaco: “Situazione sotto controllo”

Share

Un caso di contagio da Coronavirus a Trezzano. Si tratta del papà di una bambina che frequenta una scuola della città (che per motivi di privacy, essendo minorenne, evitiamo di scrivere. Le famiglie sono a conoscenza del caso).

Residente a Codogno

ma domiciliato a

Trezzano sul Naviglio

L’uomo, domiciliato a Trezzano ma residente a Codogno, è venuto a contatto con persone contagiate e il suo test è risultato positivo. La famiglia, appena ricevute le disposizioni della Regione Lombardia la scorsa settimana e ancora prima di venire a conoscenza del test positivo, ha deciso di isolarsi in auto quarantena.

In ospedale e condizioni in miglioramento

L’uomo era lontano da casa fino al 22 febbraio, quando le scuole erano già chiuse. Per fortuna, le sue condizioni non sono gravi, anzi, in via di miglioramento, e si trova ricoverato come altre persone risultate positive, a Codogno, mentre la famiglia è in quarantena preventiva.

Il sindaco Bottero

“Una situazione sotto controllo”, assicura il sindaco Fabio Bottero in una nota ufficiale, chiarendo che è in continuo contatto con Ats. “La nostra Amministrazione – prosegue il primo cittadino – avvisata da persone vicine alla famiglia, fino ad oggi non ha ricevuto note ufficiali da Ats che abbiamo comunque contattato telefonicamente e sappiamo essere in contatto costante con la famiglia. Siamo stati rassicurati, dobbiamo continuare a seguire le indicazioni ministeriali e regionali senza dover attivare ulteriori protocolli. Siamo anche in contatto con le Istituzioni cittadine e sarà nostra premura informare la nostra cittadinanza su possibili sviluppi della situazione che, ripeto, al momento è sotto controllo e costantemente monitorata da Ats”.

“Nessun allarmismo”

Non c’è bisogno quindi, almeno dalle disposizioni ufficiali degli organi competenti, di prendere provvedimenti, ma il Comune è pronto per qualsiasi evenienza. “Invito tutti – continua il sindaco – a non diffondere allarmismi e a fidarsi delle Istituzioni: atteniamoci alle disposizioni, comportiamoci con prudenza e senso di responsabilità senza eccedere in strumentalizzazioni e procurati allarmi”. Per informazioni e qualsiasi necessità, indicano dal Comune, si può scrivere a: direzionegenerale@ats-milano.it.

Leggi tutte le notizie su "Corsico"
Edizione digitale

Autore:dfg

Pubblicato il: 06 Marzo 2020

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.