(IN) Netweek

CORSICO

Un libro tra parole e musica al Bem Viver

Share

La serata di sabato 7 febbraio, presso il circolo Acli Bem Viver di Corsico, è stata l’occasione concreta per far conoscere Vicino a te volo leggera di
Silvio Zenoni al pubblico. Il libro, di cui avevamo già parlato, è una conversazione molto dolce e pudica, leggera come un battito di ali appunto, che l’autore intrattiene con la figlia della moglie: Sara, si è tolta la vita lasciando la mamma Elisabetta con Silvio. L’autore presenta per la seconda volta un proprio lavoro al Bem Viver e il clima è, infatti, molto famigliare, come lui stesso ammette. La serata è iniziata con una cena, in cui i commensali hanno conversato con Silvio e con le altre persone che lo hanno aiutato durante la presentazione. Abbiamo, infatti, avuto modo di conoscere
Ornella Pittà di Messinscena teatro, che ha interpretato alcuni estratti dello scritto di Silvio, e
Matteo Avanzini che ha suonato e intrattenuto il pubblico con la sua chitarra. Abbiamo chiesto a loro e a
Gloriana Venturini, che ha spinto fortemente per la realizzazione di questo evento, quale fosse la loro idea su Vicino a te volo leggera . Durante la cena tutti ci hanno detto di aver provato la stessa sensazione: il libro di Silvio non è un pesante saggio sul suicidio, ma un enorme atto di amore verso la propria donna e verso sua figlia. E anche durante le letture, l’uditorio è apparso rapito da tanta dolcezza: il primo brano, che raccontava di un bagno al mare la prima estate dopo la scomparsa di Sara, è stato letto con così tanto sentimento da sembrare reale in tutti i suoi dettagli. Silvio ha un romanzo da correggere e un altro ancora da scrivere, ma ha molte idee in cantiere per il futuro da presentare alle case editrici. La serata, oltre a essere un modo per conoscere da vicino l’opera dell’autore, è stata anche una splendida occasione per vedere cooperare i membri dell’associazionismo del territorio di Corsico: associazioni come Ventunesimo Donna e Itaca erano presenti e ci hanno detto di aver apprezzato molto la delicatezza usata per trattare un tema così spinoso. Matteo Avanzini, che ha suonato magistralmente pezzi che spaziavano da Dalla a Ligabue, ci ha rivelato un talento che speriamo possa essere valorizzato in futuro: Matteo, infatti, ha già suonato in passato come artista di strada e oggi, dopo aver perso il posto di lavoro da programmatore informatico, ha intenzione di tornare a quella vita. Ornella Pittà ci ha confessato di aver apprezzato molto le parole di Silvio, che l’hanno portata a riflettere sul vuoto affettivo creato da una perdita come quella vissuta dall’autore e la moglie. Non si può poi non citare la magistrale ospitalità del circolo Acli Bem Viver, sempre in prima linea per la promozione di queste serate. Eventi come questo, infatti, sono un’ottima occasione per il mondo dell’associazioni, per farsi conoscere, per passare tempo insieme, collaborare, diffondere cultura, riflettere e soprattutto divertirsi.

Leggi tutte le notizie su "Corsico"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 13 Febbraio 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.